mercoledì 28 settembre 2011

Guardie!

"Potete chiamarli Guardie di Palazzo, Guardie Cittadine o Guardie e basta. Qualunque nome abbiano, in ogni opera di genere fantasy-eroico il loro scopo è lo stesso: più o meno al capitolo 3 (o dopo dieci minuti di film) irrompono nella stanza, attacano l'eroe uno alla volta e vengono massacrati. Nessuno chiede mai se sono d'accordo. Questo libro è dedicato a quei nobilissimi uomini."
(Terry Pratchett, dedica sui libri de Il ciclo della Guardia)
"Si dice che gli dèi giochino con le vite degli uomini. Ma a quali giochi e perché, quali siano le identità delle pedine, il gioco e le regole... chi lo sa? Meglio non indagare. Rotolò un tuono. Rotolò un sei."
(Terry Pratchett, A me le guardie!)
"Qualche ulteriore istante dopo, per il caporale Carota, il Mondo Disco si trasferì. E non si preoccupò nemmeno di fermarsi per cancellare la prenotazione del pane e dei giornali."
(Terry Pratchett, Uomini d'arme)

Nessun commento:

Post più popolari