lunedì 11 febbraio 2013

Buonanotte e sogni d'oro!

Favole, fiabe, racconti, leggende, miti: tutti noi ne conosciamo, da quelle più popolari a quelle più tralasciate.
Ultimamente stanno riprendendo piede e si trasformano in film e serie TV, senza MAI dimenticare l'animazione (prima fra tutte "mamma" Disney). L'idea del mero raccontare (magari rendendo la fiaba più appetibile) è stata sostituita dalla "rivisitazione/revisione" dei personaggi e di quasi tutta la storia: nulla di male, se si desse per scontato che tutti sanno l'originale!
Ecco! Magari non è così scontato.
Ho un'amica che mi ha accusato di "avergli rovinato i ricordi d'infanzia" solo perchè le ho spiegato che il finale della Sirenetta disneyana non era quello della favola! Tutti sanno quello che penso dei Principi Azzurri, ma le favole non andrebbero mai dimenticate.
Così vorrei iniziare una nuova tipologia di post, qualcosa da fare con costanza (si spera) per augurare ad ognuno dei miei lettori "Buonanotte e sogni d'oro!": ogni sera pubblicherò una parte di una favola, a puntate per così dire, così come da piccoli si ascoltava fino a crollare dal sonno e si aspettava la notte seguente per sapere come andava a finire, così come Scheherazade prolungò la sua vita per Mille e una Notte.
Spero che vogliate seguirmi in questa avventura, magari commentando, magari leggendo a qualcun'altro questi "classici", magari richiedendo favole della vostra infanzia.
Un grazie a chi leggerà con occhi innocenti.

Nessun commento:

Post più popolari