sabato 30 luglio 2011

I RAGAZZI E LE RAGAZZE NON SONO PERSONE!

Una nota che si richiede esplicativa... nel senso che vorrei che qualcuno mi spiegasse!

In campo sentimentale sono una scarpa e non è un segreto, quindi ho degli "educatori" che si son messi da anni nella vana crociata di farmi capire "come vanno le cose"!

Uno dei nodi fondamentali è il cercare di cambiare il mio modo di vedere l'altro sesso, specie nel momento del primo incontro!

Spiego meglio: io ho uno schedario vuoto per ogni persona che frequento abbastanza assiduamente! A parte alcuni soggetti per cui provo sentimenti a pelle (piacevoli o spiacevoli), per gli altri in genere mi faccio un'idea col tempo... insomma li devo conoscere! Di conseguenza se con un soggetto mi trovo bene lo infilo in quell'enorme calderone che è il mio "PRO" e vado avanti vedendo cosa succede. A quanto pare non si fa così!

I miei "educatori" hanno ormai abbandonato la speranza di paragonare i ragazzi a dei sacchi di patate (in genere, alzavo i tacchi e me ne andavo senza ascoltarli), ma sono passati alla tecnica del "I RAGAZZI NON SONO PERSONE!".

Spiego, secondo loro io dovrei: incontrare un ragazzo, considerarlo subito come un potenziale compagno, conoscerlo sotto quell'aspetto e poi decidere se mi piace o meno! Ma mai e poi mai considerarlo una persona!

Pare che i ragazzi facciano fatica a spostare le categorie, sono poco elastici: se tu li consideri persone, anche loro lo fanno e quindi non sei più papabile! O_O

OK! ORA QUALCUNO MI SPIEGA IL PERCHE'!

E non saltate fuori con la storiella dell'insicurezza o simili, perché io sono insicura ma non vado a spersonalizzare i soggetti! Anzi, se lo faccio, è proprio quando non ci voglio avere a che fare!

Nessun commento:

Post più popolari