giovedì 21 aprile 2011

cestini pasquali

Per Pasqua, quest'anno, mi è venuta l'idea di preparare per amici e colleghi qualcosa di semplice, ma di effetto e che fosse anche possibile realizzare con i bambini della IV elementare...
e così sono nati questi cestini con gli ovetti di cioccolato!
Il progetto è di Aldo Putignano e l'ho recuperato da un mio libro sugli origami. :)
Quelli nella foto sono realizzati con 3 tipi di carte diversi: da collage, pergamenata fine e da fotocopie colorata. Quest'ultima è stata preventivamente decorata con scritte o timbri (i bambini invece lo han fatto a lavoretto finito!) e poi piegata.
All'interno è stata sistemata della paglia (quella che si trova sul fondo dei cestini di Natale) e poi una decina di ovetti di cioccolato.
Il cestino infine può essere decorato con un semplice fiocchetto di raso giallo o con "oggettini" pasquali! ^_^





passo dopo passo

In "linea" dal 24 Febbraio al 21 Aprile:
  • "Bad Romance" 30 Seconds to Mars
  • "Black and Gold" Sam Sparro
  • "Eppure Sentire (Un senso di te)" Elisa
  • "Ghost Love Score" Nightwish
  • "Hurricane" 30 seconds to mars
  • "I Will Remember You" Ryan Cabrera
  • "Iris" Goo Goo Dolls
  • "Keep It Together" Puddle Of Mudd
  • "On Brevity" Josh Woodward
  • "Sing" My Chemical Romance
  • "Sing-hiozzo" Negramaro
  • "Somebody To Love" Queen
  • "The Cat Came Back" Fred Penner
  • "Tutto Quello Che Un Uomo" Sergio Cammariere
  • "Un passo indietro" Negramaro

mercoledì 6 aprile 2011

Principi azzurri

IO NON VOGLIO UN PRINCIPE AZZURRO!

E' un argomento trito e ritrito, ma è sempre bello ricordarlo: se si parla di quella figura che arriva sul cavallo bianco più o meno ad un quarto dalla fine della favole che ci propinavano da piccole...No, grazie!

Mi vien da chiedere perché cavolo sia così gettonato?!

Prendiamo, ad esempio, il principe di Biancaneve: siamo tutte d'accordo, ed è universalmente riconosciuto, che è un necrofilo!
Questo arriva, vede una bara con una principessa dentro e se la vuol portare a palazzo per “amarla”! Oh, ma dico!

Il principe di Cenerentola è un superficiale inetto;

il principe Ranocchio è un ricattatore pedofilo;

Raperonzolo si è ritrovata incinta appena l'ha conosciuto e con una suocera orchessa;

quello della Bella Addormentata nel Bosco è un grandissimo fortunato che non ha fatto assolutamente nulla: si è presentato all'entrata del caveau/bosco di rovi allo scadere del tempo e si è preso la bella figliola!

E tenetemi lontano quell'imbecille della Sirenetta: roba da picchiarlo a sangue!

Per onestà devo dire che “Dio li fa e poi li accoppia”: certe principesse si meriterebbero anche di peggio!

Io, dal canto mio, sono sempre utopistica, ma il mio desiderio è un altro:
IO VOGLIO UN RAGAZZO INNAMORATO DI ME (ed io di lui...sempre meglio specificare! ^_^), con tutti i suoi difetti ed i suoi pregi! Direi che questo punto è un buon inizio per qualsiasi cosa e non una fine di una favola!

domenica 3 aprile 2011

"Diversità urbana": concorso fotografico

Se riuscissi a recuperare la mia macchina fotografica in tempo, mi piacerebbe partecipare a questo concorso:

1°Concorso Fotografico

"Diversità urbana" è il 1° Concorso fotografico lanciato dall’UNAR - Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali - presso il Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri. L'intento è quello di far emergere a livello nazionale ogni iniziativa di conoscenza reciproca, che a partire dalla rimozione degli stereotipi che favoriscono la conflittualità, favorisca il dialogo e l'inclusione sociale nei contesti urbani tra cittadini italiani, stranieri, rom, sinti e di altre minoranze etnico-linguistiche e di altre religioni, tra persone disabili, tra giovani ed anziani e tra persone con diverso orientamento sessuale ed identità di genere.

Il Concorso, a cui si potrà partecipare fino al 15 aprile 2011, è rivolto ai giovani dai 18 ai 35 anni e premierà, con 1.000,00 euro ciascuna, le migliori 6 foto ritenute vincitrici ex-equo dalla Commissione giudicatrice formata da esperti dell’UNAR e dal National Working Group contro le discriminazioni. Inoltre, le migliori foto (vincitrici e non) saranno selezionate e diffuse nell’ambito di campagne informative e di sensibilizzazione elaborate dal Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, oltre ad essere pubblicate in un libro fotografico e usate per mostre fotografiche di rilievo nazionale.

un mattino a Genova

Toccata e fuga a Genova in questo sabato e devo dire che ho rimpianto la mia macchina fotografica (attualmente in vacanza...senza di me!).

Dopo una alzataccia micidiale, ho deciso di recarmi, appena arrivata in loco, in un bar per suggere una colazione rinfrancante e poi capatina alla toilet dove mi son ritrovata davanti questo cartello... O_O


...non dovrei stupirmi (ho molti amici nell'ambito della ristorazione e le storie sui bagni sono tra le più surreali!), ma è più forte di me: COSA CAVOLO VE NE FATE DI UNA CHIAVE DI UN BAGNO PUBBLICO?

Uscita dal bar incomincio un po' a vagare per le strade attendendo l'ora del mio appuntamento e finisco in una piazzetta non proprio conosciuta, così chiedo indicazioni ad una signora:
  • IO: "Mi scusi, per la strada Tal de Tali?"
  • LEI: "Ah, è facile, dritta per di là!" indicando un palazzo esattamente al centro tra due strade divergenti
  • IO: "Ehm, quindi...?"
  • LEI: "Lo vedi dove c'è il cartello di parcheggio, ecco lì?"
  • IO: faccia allibita nel constatare che entrambe le strade avevano il cartello
  • IO: "quindi a destra o a sinistra?" alzando le braccia e indicando entrambe le direzioni
  • LEI: "Ma di là!" guardandomi come se non capissi la sua lingua e inclinando il dito leggermente a sinistra
  • IO: "Ah, la ringrazio molto!" scivolando a sinistra ed allontanandomi di gran carriera!

Post più popolari