giovedì 17 settembre 2009

Edda Poetica, Canzone di Grimnir, 31-35

"...Tre radici
si diramano in tre direzioni
sotto il frassino Yggdrasill;
sotto l'una Hel ha dimora,
i giganti di brina sotto l'altra,
sotto la terza gli esseri umani.
Ratatoskr ha nome lo scoiattolo
che deve correre
sul frassino Yggdrasill;
le parole dell'aquila
porterà dall'alto
e in basso le riferirà a Níðhöggr.
Ci sono poi i cervi, quattro che
i più alti ramoscelli (?)
col collo teso, rodono:
Dáinn e Dvalinn,
Dúneyrr e Duraþrór.
Serpenti in gran numero
giacciono sotto il frassino Yggdrasill,
più di quanti credino gli insavi;
Góinn e Móinn,
(sono di Grafvitnir i figli)
Grábakr e Grafvölluðr,
Ofnir e Svafnir
credo che sempre dovranno
rodere i rami dell'albero.
Il frassino Yggdrasill
sopporta pene
più grandi di quanto gli uomini sappiano:
il cervo lo bruca in alto,
da un lato marcisce
lo rode Níðhöggr da sotto...."

(Edda Poetica, Canzone di Grimnir)

Nessun commento:

Post più popolari